LA SCOLIOSI – VERA O FALSA?
 /  Area Scientifica / Blog / LA SCOLIOSI – VERA O FALSA?
LA SCOLIOSI – VERA O FALSA?

LA SCOLIOSI – VERA O FALSA?

.
Definizione di scoliosi

La scoliosi: vera o falsa?
Sulla definizione e sulle cause della scoliosi ci sono molte opinioni: alcune scientifiche altre un po’ meno.

C’è chi la definisce ‘schiena storta’ e chi, in gergo più medico, la chiama deformità vertebrale.

Anche sulle cause ci sono numerosi pareri:

  • qualcuno sostiene che dipenda dalla postura sbagliata;
  • c’è chi dice che è causata dal portare troppi pesi;
  • secondo altri è una questione genetica.

Vediamo di fare un po’di chiarezza!

Innanzitutto la scoliosi non va confusa con la cifosi (la schiena curva) o con la lordosi (quando la schiena è troppo inarcata).

Poi bisogna distinguere tra un atteggiamento di scoliosi e una scoliosi vera e propria.

.
La scoliosi come paramorfismo

L’atteggiamento scoliotico è presente quando una persona ha l’abitudine di mettersi storta, ad esempio  quando sta seduta. (Se vi può consolare, lo faceva anche Sigmund Freud, l’ideatore della Psicanalisi, che si era fatto costruire una sedia con un bracciolo laterale su cui si appoggiava in modo asimmetrico per lungo tempo).

FOTO

.
La scoliosi come dismorfismo

La scoliosi ‘vera’, invece, è presente quando esiste una deformazione strutturale delle vertebre per cui la colonna ruota, va in avanti e si inclina lateralmente.

Vi diamo un breve accenno su come si distingue una scoliosi ‘vera’ da una ‘falsa’ e su quali sono le soluzioni nelle differenti situazioni.

Come si differenzia un atteggiamento scoliotico da una scoliosi vera.

Il test principale che effettua il Medico specialista per verificare a livello clinico la scoliosi, si chiama Test di Adam.

Il paziente effettua una flessione del busto avanti con le gambe tese e se compare un gibbo in un lato della schiena si può sospettare, con buona probabilità che si tratti di scoliosi.

FOTO

.
Quali sono le cause?

Le cause della scoliosi primaria (quella non è conseguenza di altre patologie) sono abbastanza sconosciute, per questo viene definita scoliosi idiopatica.

Ci sono varie teorie, ma nessuna al momento è più accreditata di altre.

.
Come si gestisce la scoliosi?

Innanzitutto bisogna distinguere tra atteggiamento scoliotico e scoliosi ‘vera’.

Nel primo caso la ginnastica posturale è la via maestra per gestire il problema.
La colonna vertebrale ha infatti bisogno di essere stabilizzata da una muscolatura forte.

Se si tratta invece di una scoliosi ‘vera’ il discorso cambia e la gestione dipende dalla gravità della patologia:

  • Se è lieve si gestisce con il movimento e con l’educazione posturale;
  • Se è media con un bustino;
  • Se è grave, tale da compromettere la funzionalità degli organi interni, viene valutata l’eventualità di un intervento chirurgico.

Per saperne di più sulla scoliosi e capire come si possono gestire le scoliosi lievi e medie, vi consigliamo di guardare (e praticare) le lezioni video con il Metodo Rieduca® contenute nella seguente playlist

 

Autore:

Dott. Maurizio Cancedda, Genova

Posturologo laureato in Fisioterapia, Scienze Motorie adattate e Scienze della Formazione

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked.*

RIEDUCA®– Postura e Movimento

Ginnastica Posturale
Piazza G. Verdi 4/6 16121 Genova
info@rieduca.it
010531114
3473227198

FOLLOW ON

Copyright 2018 © Rieduca. Tutti i Diritti riservati - P.I. 02079190993 -